Fatti una domanda e rispondi sinceramente: da che parte pende l’ago della bilancia del tuo rapporto di coppia? Ovvero: chi dei due ha il coltello dalla parte del manico?

Che la tua risposta sia ricaduta su di te o sul tuo partner è comunque bene ricordare che bisogna prestare molta attenzione ad un legame d’amore non paritario! Se ritieni che all’interno del tuo rapporto di coppia manchi un equilibrio, è bene cercare di trovarlo o ritrovarlo al più presto e prima che sia troppo tardi. 

All’inizio di ogni relazione d’amore vengono definiti i ruoli di ognuno dei due partner. Per carattere, grado di attrazione o infatuazione, fase della propria vita, motivi di forza e/o di fragilità, c’è sempre chi tende a dare e chi, invece, tende a ricevere: c’è sempre chi rincorre e c’è sempre chi aspetta. Con il passare del tempo, però, nonostante alcune variabili della vita di ciascuno cambino, i ruoli inizialmente definiti si saranno ormai cristallizzati e difficilmente riusciranno ad essere ribaltati. Il rischio che la situazione, alla lunga, risulti essere stancante è comunque molto alto perché se da una parte il partner dominante all’interno della coppia potrebbe non ritenere più la propria controparte stimolate, se non addirittura sfiancante, dall’altra parte per il partner ‘più debole’ risulterà sempre più faticoso riaffermare la propria personalità e poco stimolante continuare a rimanere nell’ombra. La situazione in cui l’ago della bilancia del tuo rapporto di coppia pende troppo da una parte o dall’altra, quindi, rischierà, nel tempo, di portare alla noia e alla conseguente rottura del rapporto.

Come comportarsi allora? La coppia per non morire ha sempre bisogno di nuovi stimoli e una persona troppo dipendente e assecondante (del tipo fai tu, per me è uguale), stanca! Il mio consiglio è quindi di cercare di rendersi sempre misteriosi: bisogna stupide il proprio partner con idee sempre nuove e mantenere vivo il rapporto proponendo cose da fare in due ma anche da soli. Tutto questo sarà un modo per rendersi sempre interessanti agli occhi del nostro lui o della nostra lei e tenderà a mantenere il rapporto equilibrato e paritario.

Tag:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *