Come conquistare una donna? Questa la domanda a cui uno dei nostri ospiti del mese ha cercato di dare risposta. Nel mio lavoro spesso mi capita di incontrare persone che hanno bisogno di un piccolo aiuto per poter mettere a fuoco come sia meglio approcciare il proprio partner, un nuovo amore o una nuova storia. D’altro canto, ogni tanto, mi capita di confrontarmi con persone che hanno buone strategie per raggiungere i loro obiettivi… Questo mese ho chiesto ad un uomo (che si professa ‘capace di concludere’) alcuni suggerimenti su come conquistare una donna. Lascio a voi giudicare se queste strategie siano a meno efficaci!

Love Tutor: Come conquistare una donna?

L’ospite del mese: Beh la domanda è un po’ ampia ma sicuramente ci sono alcuni schemi che in ogni nuovo incontro si ripetono e alcune piccole regole che è sempre bene tenere a mente…

  • ASCOLTARE I SEGNALI. Per prima cosa è necessario saper cogliere i segnali della donna, alcuni chiari accenni che ogni lei manda fin da subito: bisogna essere in grado di leggerli sin dal principio altrimenti ci si ritroverà unicamente a perdere del tempo. In generale ogni donna ha bene in mente se ha intenzione o meno di essere approcciata: il desiderio può essere più o meno manifesto ma se lei avrà voglia di provare nuove esperienze si mostrerà da subito più aperta e interessata nel parlarvi, chiacchierare con voi e ridere. Se invece la vostra donna avrà altro per la testa o meglio nutrirà poco interesse nei vostri confronti, mollate il colpo in fretta: sarà solo tempo perso! In tutto questo ricordate di fare sempre attenzione alle ‘profumiere’, ovvero quelle donne, tendenzialmente bellocce, che vogliono unicamente essere corteggiate e sentirsi al centro dell’attenzione senza avere alcuna intenzione di cedere alle vostre lusinghe: loro sono quelle che hanno tanta voglia di parlare ma che, in fin dei conti, non hanno nessuna intenzione di combinare! Solitamente questa categoria di donna è tendenzialmente fidanzata e questo è un ottimo indizio di partenza…
  • ESSERE DIRETTI. Dopo aver letto e compreso i segnali, bisogna subito passare all’attacco! Una volta che avrete capito che la vostra lei avrà intenzione di passare del tempo insieme a voi sarà il momento giusto per mettere in chiaro le vostre intenzioni, ovvero un’uscita a due. Evitate di avere il suo numero di telefono per poi invitarla ad un cinema con gli amici, optate piuttosto per una cena. Lasciate passare qualche giorno dal vostro primo incontro e poi fatevi sentire: scrivetele, chiamatela e proponetele il vostro invito. Nel caso dovesse rifiutare fate passare dell’altro tempo e poi riprovateci ma se dovesse nuovamente respingere la vostra proposta d’uscita? Leggete i segnali! Forse davvero ha avuto due imprevisti, altrimenti  mollate il colpo: evidentemente non era destino!
  • NON MANDARE TUTTO ALL’ARIA. Se la lei in questione avrà deciso di accettare il vostro invito a cena avrete già raggiunto metà dell’obiettivo, quindi cercate di non mandare in fumo tutti i vostri sforzi! Scegliete un posto riservato, tranquillo, romantico ma non troppo e siate simpatici e gentili: sorridente, evitate argomentazioni scomode (politica, religione, ecc) e fatela parlare! Conclusa la cena portatela in un locale divertente che avrete già scelto con cura in precedenza (mai lasciare nulla al caso!) e qui, dopo esservi lasciati andare un po’, avrete ormai capito se lei ci starà o meno (e se non l’avrete capito sarà giunto il momento di rivolgervi a Love Tutor!!!).
  • FINIRE IN BELLEZZA. Se la cena e il dopocena saranno entrambi andati per il verso giusto, avrete ormai tra le mani il grande colpo. Innanzitutto accompagnate la vostra lei a casa e non lasciatevi convincere diversamente: si sarà fatto ormai tardi e voi sarete più tranquilli così. A quel punto, sotto casa della vostra lei, durante il saluto finale, sarete pronti per tentare il bacio (senza lingua mi raccomando!). Lì avrete la vostra prova del nove… in bocca al lupo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *